BIGOLI CON COZZE, CREMA DI BROCCOLI E PECORINO

La ricetta “bigoli con cozze e crema di broccoli e pecorino” è stata creata e fotografata dalla foodblogger Antonella Pagliaroli del blog Fotogrammi di Zucchero per Sgambaro.

Bigoli con cozze e crema di broccoli e pecorino

Ingredienti

  • 320 g di bigoli nobili Sgambaro
  • 1kg di cozze già pulite
  • 1 spicchio d’aglio e ½
  • 500 g di broccoli
  • 50 g pecorino grattugiato
  • 8 cucchiai di olio evo
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • prezzemolo
  • scorza di ½ arancia bio
  • scorza di ½ limone bio
  • sale
  • pepe

Istruzioni

  1. Lavate i broccoli, eliminate le parti di gambo più dure e divideteli in cimette.
  2. Ponete a bollire una pentola di acqua salata, al bollore aggiungete i broccoli e lasciateli cuocere per circa 5-6 minuti. Scolateli e lasciateli raffreddare.
  3. Ponete le cozze in una capiente padella, copritele e lasciatele aprire a fiamma viva.
  4. Cuocetele per pochi minuti, scuotendo la padella, quando le cozze saranno tutte aperte toglietele dal fuoco, filtrate il liquido di cottura e tenetelo da parte.
  5. In una capiente casseruola fate scaldare 6 cucchiai di olio con un aglio sbucciato, unite le cozze e lasciatele cuocere un minuto, sfumate con vino bianco e poi aggiungete il liquido di cottura e prezzemolo tritato e continuate la cottura per altri due minuti.
  6. Eliminate le valve dalle cozze, lasciandone qualcuna nel suo guscio.
  7. Frullate ora i broccoli con il mezzo spicchio d’aglio, il restante olio e il pecorino.
  8. Lessate i bigoli in abbondante acqua leggermente salata e scolateli molto al dente.
  9. Mettere in una padella la pasta e un po’ di acqua di cottura delle cozze, aggiungete la crema di broccoli e pecorino e se necessario altro fondo di cottura delle cozze e mantecate, a fuoco spento, aggiungere le cozze senza guscio e un’altra spolverata di pecorino, un pizzico di pepe nero e mantecare.
  10. Ponete nei piatti e aggiungere le cozze con le valve, prezzemolo tritato e scorza di limone e arancia.

Ricetta per 4 persone

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto + sei =