Pasta fredda, i formati ideali per ricette molto estive

Quale formato di pasta scegliere e come condirla? Ecco i nostri consigli per le vostre ricette d’agosto tra serate in compagnia e fughe dalla città.

Ad agosto l’estate raggiunge il suo culmine, i frutti della terra sono ormai maturi ed è tempo di condire le nostre insalate di pasta fredda secondo ricette fresche e fantasiose. Pomodori, melanzane, zucchine, peperoni sono solo alcuni degli ingredienti capaci di farci sfruttare al massimo il gusto intenso di questa stagione.

Ma oggi vogliamo concentrarci su un tema da pasta-lovers: quali sono i formati più adatti per le ricette a base di pasta fredda? La prima regola è banale ma essenziale: meglio scegliere formati di pasta corta. Penne e mille righe sono le forme ideali per ospitare nel piatto pochi ingredienti freschi, che si infileranno all’interno della pasta fredda donandole più gusto. Se invece scegliete un sugo o un pesto, è ottimo l’abbinamento con fusilli e orecchiette. Per dare un tocco di allegria al piatto suggeriamo le farfalle, mentre le reginette si prestano a ricette più raffinate.

Chi ama le acrobazie può tentare di raffreddare anche gli spaghetti: l’impresa non è impossibile ma bisogna tirar fuori il proprio talento da chef e contare su commensali che amano l’avventura.

Un ultimo consiglio riguarda il tempo di cottura: rispetto ai minuti riportati sulla confezione, lasciate cuocere un paio di minuti in meno perché la pasta rimanga al dente anche una volta raffreddata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × quattro =