Sport e bambini: introdurre all’amore per l’attività fisica i bambini

Si tende a pensare che tutti i bambini amino l’attività sportiva, alcuni invece sembrano essere più timidi, più restii a stare in compagnia degli amichetti durante i momenti di gioco; in alcuni casi i ragazzini si sentono inadeguati, in altri sono pigri e hanno bisogno di una spintarella.
Come far avvicinare allo sport i bambini?

Consigli da seguire

L’attività fisica deve essere presentata e svolta, prima di tutto, come un momento ludico, di divertimento per i giovani. Inserire il bambino in un ambiente accogliente, lontano dall’agonismo e dall’alta competizione favorirà sicuramente l’avvicinarsi dello stesso allo sport.

La ginnastica per bambini deve essere svolta idealmente 3 volte a settimana per almeno un’ora al giorno, in questo modo ne risentono positivamente sia la mente che il corpo.

Affiancare l’attività sportiva a ricche e sane merende è molto importante, per permettere al fisico di svolgere ottime prestazioni in un momento delicato per lo sviluppo dei propri figli.

Sport e bambini: come farli innamorare dell'attività fisica?

Per approfondire l’importanza ricoperta dall’alimentazione sana dei tuoi figli leggi qui

Attività e bambini: ruolo dei genitori e degli allenatori

É importante che la volontà dei genitori di far fare attività fisica non risulti come un’imposizione e tanto meno che gli stessi spingano il bambino ad una specifica tipologia di attività, piuttosto che ad un’altra. Nei primi anni di inserimento del piccolo in un contesto sportivo è bene che egli abbia modo di provare diverse tipologie di sport, per sviluppare diverse abilità fisiche e per comprendere meglio quale sia lo sport che più gli piace.

Anche allenatori ed istruttori giocano un ruolo importante, fondamentali colonne su cui si basa la crescita del bambino durante l’attività sportiva. Occorre dunque accertarsi che vengano trasmessi nel gioco l’entusiasmo, la collaborazione e solidarietà verso i propri compagni di squadra.

D’altro canto scegliere una sede sportiva non troppo lontana dall’abitazione del bambino non può che ridurre le tempistiche necessarie agli spostamenti e quindi anche lo stress del piccolo.

L’importanza dello sport per i bambini

Sport significa impegno, disciplina e rispetto delle regole. Fatiche, delusioni e sconfitte fanno parte del gioco, sono una sorta di allenamento alla vita. In tutto ciò il ruolo delle figure di riferimento è quello di supporto e spinta a migliorare, a non lasciarsi scoraggiare da situazioni di difficoltà, perché sono proprio quelle che permetteranno al bambino di dare il meglio, successivamente.

Lo sport è un’attività educativa parallela a quella scolastica o a quella svolta dai genitori. Si tratta di un percorso dove il bambino ha modo di crescere sia fisicamente che psicologicamente, dove può prendere coscienza del proprio corpo, coordinarne i movimenti e imparare a controllare la propria emotività.

Ci sono sport che richiedono maggiormente un impegno individuale, un più forte orientamento al risultato, altri che mettono in campo le capacità di socializzazione e di collaborazione. Non esiste un’attività per bambini migliore rispetto ad un’altra, piuttosto una nella quale il ragazzo si trova più a suo agio e ha risultati che gli danno più soddisfazione, anche se non raggiunge il primo posto sul podio o la sua squadra non è la vincitrice.

Leggi di più su come sgambaro si impegna per favorire le attività sportive

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − 8 =